Crea sito

GP Repubblica Ceca, Moto2: sotto la pioggia Folger re di Brno

Tanta acqua sul circuito di Brno in questa domenica mattina di gare e sotto la pioggia anche la Moto2 è andata in scena. Vittoria per il tedesco Jonas Folger, che ha dominato la corsa sul bagnato. Completano il podio Alex Rins e Sam Lowes, mentre Mattia Pasini con la Kalex del team Italtrans ottiene un buon quarto posto. Giornata da dimenticare per il leader iridato Johann Zarco, che non ha un buon feeling con queste condizioni e chiude undicesimo.

CRONACA – Zarco, dalla pole, ha un ottimo scatto, anche se dopo un paio di curve si fa passare da vari piloti. In testa c’è Folger, che all’inizio sembra poter allungare, poi Rins con calma si avvicina per sperare nel sorpasso. Piove molto nelle prime fasi di gara e Zarco è decisamente in difficoltà; al quarto giro è addirittura quattordicesimo e davanti a lui ci sono ben 4 italiani: Marini, Corsi, Pasini e Morbidelli, che si trovano dal settimo al decimo posto. Quando mancano 16 giri Pasini comincia a guadagnare posizioni, facendo segnare dei tempi molto buoni. Rins sembra non poter più reggere il passo di Folger, a quasi un secondo di distanza. Se comunque la gara finisse così, lo spagnolo recupererebbe tanti punti in classifica sul leader Zarco. Lowes, dalla terza posizione, cerca di recuperare, mentre Pasini è quinto. A dieci giri dal termine cadono prima Nakagami e poi Marini. Il giapponese lascia quindi il suo quarto posto a Pasini, che non può sperare nel podio a meno che davanti non ci sia qualche scivolata. Ride through per Simone Corsi per il contatto che ha fatto cadere Nakagami. Ultimi giri abbastanza tranquilli, tranne per la lotta per il quarto posto tra Pasini e Marquez, che nel finale si fa passare da Cortese. Quest’ultimo, durante l’ultimo giro, scivola per un contatto con Pasini, che finisce sotto investigazione. Il primo a tagliare il traguardo è Folger, davanti a Rins, Lowes, Pasini e Marquez. In top10 anche Franco Morbidelli, ottavo.

photo: Getty Images

Comments

comments

Author: Elisa Ceschin

Share This Post On